Incontri con i portatori di interesse: il caso Ruviano

Il responsabile scientifico del progetto SUN Eagle si è recato a Ruviano, paesino dell'alto casertano, per conoscere da vicino un valido modello di attività produttiva a basso impatto energetico e capace di incidere in modo sostanziale sulla riduzione di CO2 nell'ambiente.

Sul territorio tre aziende agricole (la Masseria dei Trianelli di Luciano Di Meo, l'Azienda Optimum Sancti Petri di Giuseppe Iaconelli e l'Azienda Agricola Bonacci di Carmine Bonacci) si sono unite per avviare una produzione di formaggi che abbraccia l'intero ciclo di vita del prodotto: la regola basilare è prendersi cura in prima persona di tutte le fasi. Senza, inoltre, dimenticare che la vita allo stato cosiddetto brado degli animali, assecondando e rispettando le leggi naturali, consente il normale e sano sviluppo biologico degli stessi; mentre gli animali costretti a non ruminare più, ricevendo un'alimentazione "artificiale", subiscono un'elevata alterazione delle proprie funzioni biologiche.

 

I vantaggi riscontrabili seguendo il lavoro che si svolge a Ruviano non finisce qui: l'uso minimo dei macchinari e l'operare prevalentemente con le mani e con la forza umana – servendosi della biomeccanica – vuol dire evitare un significativo spreco energetico. Il che contribuisce nuovamente alla salute dei nostri territori. D'altronde è proprio ritornando alle terre dei propri luoghi e ai tradizionali modi di operare – pure aggiornandoli ai nuovi tempi – e puntando alla localizzazione dei prodotti che si darebbe slancio e vigore a una ripresa dell'economia. Una ripresa che passa necessariamente attraverso il totale rispetto dell'integrazione fra territorio e produzione.

life new

ecomap banner-italy

ecomap banner-greece

co2

Calcolatore CO2

Market  CO2

 

outputdef

 

mercatovol

voluntary carbon exchange market

Leyman's Report

Final Report

youtube Canale Youtube del Progetto
fb Profilo Facebook del progetto



 

 pattosindaci

sun

anci

craet def